Informazioni

Il mercato uzbeko con i suoi 32 milioni di abitanti e più ancora il mercato potenziale di 200 milioni di consumatori del Centro Asia e della Russia offrono prospettive di sicuro interesse per le società italiane interessate ad esportare i loro prodotti ma anche ad investire. 
L’Uzbekistan è un Paese politicamente stabile e in costante espansione con un PIL previsto in crescita del 5,5 - 6 % nel 2018. 
Il Governo è fortemente impegnato a realizzare grandi investimenti infrastrutturali nell’industria dell’Oil & Gas, nell’industria mineraria e siderurgica, ma allo stesso tempo promuove la crescita dei piccoli e medi investitori privati allo scopo di creare una struttura industriale diffusa ed in grado di coprire le principali esigenze del Paese nel settore tessile, nell’agroindustria, nella conciatura delle pelli, nella meccanica e nell’industria leggera in generale. 
La recente convertibilità della moneta locale ha reso disponibili nuove risorse da destinare ad acquisti all’estero, ma ha anche favorito gli investitori esteri che ora, accanto agli interessanti incentivi previsti in numerose “Free Zone”, hanno la sicura possibilità di esportare i loro utili e importare liberamente i componenti da assemblare localmente. Altri fattori interessanti sono la disponibilità di personale scolarizzato e di manodopera ed energia a basso costo.

Programma

09:00   

  Registrazione partecipanti

09:30

Saluti di benvenuto
Assolombarda

Rustam Kayumov, 1° Consigliere e attache d'Affari Ambasciata della Repubblica dell'Uzbekistan a Roma

10:00

Luigi Iperti, Techint Industrial Corporation, Presidente Camera di Commercio Italia Uzbekistan

10:30

Sukhrob Kholmuradov, Chairman of the State Committee of the Republic of Uzbekistan for Investments (invitato)

11:00

Enrica Delgrosso, SACE 

11:15

Tavola rotonda con imprenditori italiani che lavorano in Uzbekistan

12:30

Q&A

13:00

Fine lavori

14:00

B2B preventivamente concordati

Modalità di iscrizione

La partecipazione all'incontro è libera previa iscrizione on-line. Le aziende interessate ai B2B devono farne richiesta via e-mail all'indirizzo: , saranno successivamente contattate per la definizione dell’orario degli appuntamenti.